ANSA (© Copyright ANSA Tutti i diritti riservati)
Aggiornato il: 22/07/2012 | autore ANSA

Auto in fiamme, due morti al rally di Lucca

Hanno perso la vita il pilota e la navigatrice. La vettura e' uscita di strada e si e' immediatamente incendiata


Auto in fiamme, due morti al rally di Lucca

L'auto uscita di strada da una curva ha preso fuoco dopo aver abbattuto un parapetto: sono morti cosi' un pilota di rally, Valerio Catelani, 37 anni, e la sua navigatrice, Daniela Bertoneri, 34 anni, carbonizzati nella loro Peugeot 207 S2000 con la quale stavano partecipando al 47/o Rally Coppa Citta' di Lucca. L'incidente nel cuore della notte, poco dopo le quattro di stamani, in localita' Brancoli, dopo 3,5 km della quarta prova speciale. Inutili i soccorsi degli altri partecipanti alla gara: e' stato necessario l'intervento dei vigili del fuoco, giunti sul posto con la polizia stradale, per spegnere le fiamme. L'auto si sarebbe incendiata subito dopo l'urto, dopo aver demolito il parapetto ed essersi come incastrata in un avvallamento sotto il piano stradale: resta ancora da accertare se i due occupanti della vettura siano morti per le ferite dovute all'incidente o siano rimasti intrappolati nell'abitacolo della vettura andata a fuoco. Saranno adesso gli accertamenti sulla carcassa della vettura e l'esame dei corpi a delineare meglio cosa sia accaduto e come la coppia di rallisti abbia perso la vita nella gara che e' stata subito sospesa dopo l'incidente. La curva dove si e' verificato l'incidente e' a sinistra, veloce e stretta: la vettura di Valerio Catelani e Daniela Bertoneri, che correva con il nome 'Gazze'', era partita pochi minuti prima. I due componenti dell'equipaggio erano legati anche nella vita: una lunga consuetudine fatta di affetti, lavoro e sport. Insieme gestivano un bar a Forte dei Marmi. La passione per i motori Valerio l'aveva ereditata dal padre, grande tifoso Ferrari. E a fermare Daniela non erano riusciti anche alcuni incidenti d'auto che lei aveva avuto. Aveva continuato a partecipare alle gare insieme a Valerio.

13Commento
22 lug 2012, 04.22
avatar

A "Vabbuò Realista", taci che ci fai più bella figura!

 

Dal tuo commento si vede che proprio non capisci un c.a.z.z.o. di sport e non sai neanche di cosa staI parlando! Va' a commentare le notizie su Paris Hilton, che sono più consone al tuo livello!

 

Detto questo, condoglianze alle famiglie, e prego Dio che entrambi abbiano perso conoscenza già nello schianto, perché morire bruciati essendone coscienti non lo auguro a nessuno. 

22 lug 2012, 02.26
avatar
il rally è un sport bellissimo ,ma non perdona il minimo errore .
22 lug 2012, 04.03
avatar
ecco escono le minkiate.."certi sport bisognerebbe farli in pista e non su strada....."ma che **** state dicendo!!!!!!!!!SI PARLA DI RALLY!!!chi è sopra un auto da rally è consapevole di cosa può rischiare!..ma siete tutti sicuri di essere in perfetta sicurezza su strada ad andare a passeggio??
22 lug 2012, 03.28
avatar
Che disgrazia! Condoglianze alle famiglie :(
22 lug 2012, 03.23
avatar

sono i rischi del mestiere muiono tanti anche sul lavoro che dio vi abbia in gloria.

 

22 lug 2012, 03.53
avatar

che perdita.dovrebe esere un sport e no una guerra. condoglianze alle famiglie.

22 lug 2012, 05.45
avatar
purtroppo per l'ennesima volta siamo qui a piangere due giovani vite perse tragicamente per un tragico destino,gli sport come il rally non ammette il minimo errore sia per i piloti che corrono su strade strette senza vie di fuga come può essere la pista,sia per il pubblico che si ammassa nei punti più spettacolari,ma senza nessuna protezione.credo che lo spettacolo ci deve essere ma con le giuste precauzioni,anche il fatto di correre la maggior parte dei rally di notte è un grosso fattore di rischio.su queste tragedie ogni tanto bisogna fermarsi e riflettere perchè sicuramente non sarà la prima ma neanche l'ultima
22 lug 2012, 05.46
avatar
a mio modesto parere ogni sport dovrebbe essere fatto nella sede specifica, anche il semplice andare in bici o correre puo' essere pericoloso per strada, luogo certamente non creato per le gare...Faccio in ogni caso le mie condoglianze alle famiglie !!!!  
22 lug 2012, 03.14
avatar
che perdita........certi sport data l elevata pericolosità dovrebbero svolgersi in piste non su strada... 
Segnala
Per favore aiutaci a mantenere una comunità sana e vivace segnalando ogni comportamento illegale o inappropriato. Se pensi che un messaggio violi leCodice di comportamentoper favore utilizza questo modulo per inviare notifiche ai moderatori. Loro faranno le verifiche sulla tua segnalazione e prenderanno le decisioni appropriate. Se necessario, riporteranno tutte le attività illegali alle autorità competenti.
Categorie
limite di 100 caratteri
Eliminare il messaggio?

approfondimento

messaggio promozionale

SùGiù

tutte le notizie