ANSA (© Copyright ANSA Tutti i diritti riservati)
Aggiornato il: 25/10/2011 | autore ANSA

Maltempo in Liguria, quattro i dispersi

Il torrente Vernazzola e' esondato portando un fiume di fango e detriti verso il mare. Frana sulla A12


Maltempo in Liguria, quattro i dispersi

GENOVA - Dalle 10 di questa mattina sulla provincia di La Spezia si sono abbattuti oltre 400 millimetri di pioggia. Lo rivela i dati di Arpal, l'Agenzia regionale per l'ambiente della Liguria. La zona piu' colpita dalle precipitazioni, al momento, e' quella di Brugnato, con 430 millimetri di pioggia, seguono Monterosso, uno dei comuni delle Cinque Terre, con 315 millimetri, e Levanto (300 millimetri).

FRANA SU A12 INVESTE TIR, AUTISTA INTRAPPOLATO - Una imponente frana, provocata dalle abbondanti piogge delle ultime ore e' caduta tra due gallerie nel tratto di A12 tra Brugnato e Carrodano, in provincia della Spezia, investendo un tir. Intrappolato all'intero della cabina l'autista del mezzo. La frana ha un fronte vasto. Sul posto si stanno dirigendo Protezione civile, Vigili del fuoco e Polizia stradale di Brugnato. La situazione nel Levante ligure sta progressivamente peggiorando. L'autostrada e' bloccata in entrambe le direzioni da Sestri Levante (Genova) all'allacciamento con l'A15 verso Parma. Chiusa anche l'Aurelia in provincia della Spezia e, sempre per una frana, interrotta anche la circolazione dei treni tra Levanto e Corniglia.

DUE DISPERSI A VERNAZZA, NELLE CINQUE TERRE - Due persone risulterebbero disperse a Vernazza, nella Cinque Terre, dopo che il torrente Vernazzola e' esondato portando un fiume di fango e detriti verso il mare. Secondo alcuni testimoni, sono state travolte da un fiume di fango e detriti che ha investito la loro auto trascinandola in mare.

ALTRI DISPERSI,SI CERCANO 2 DONNE NELLO SPEZZINO - Sale il numero delle persone che risultano disperse, in provincia di La Spezia, a causa del maltempo. Due donne, secondo alcune testimonianze non confermate dalle forze dell'ordine, sarebbero scomparse dopo essere state viste nei pressi del fiume Vara.

TIMORI IN LUNIGIANA PER ONDATA PIENA FIUME MAGRA - Stato di massima allerta in Lunigiana per il maltempo. I comuni piu' colpiti sono quelli di Pontremoli, Zeri e Mulazzo. Preoccupa l'onda di piena del fiume Magra prevista a breve proprio nella zona di Pontremoli. Il livello del fiume e' al limite di guardia, si teme lo straripamento. Sono gia' esondati tutti i torrenti affluenti del Magra e si registrano allagamenti dei terreni agricoli e anche della sede stradale, dove la circolazione procede a rilento. Gli uomini della Protezione civile con i vigili del fuoco, carabinieri, polizia e volontari stanno presidiando la zona e hanno raggiunto anche alcune abitazioni isolate per capire se esistono emergenze. Al momento su tutta la Lunigiana sta imperversando un violento nubifragio. Due paesi isolati in Lunigiana, a causa della chiusura di due strade provinciali e la statale 62 'della Cisa' chiusa nei pressi di Pontremoli per un allagamento dovuto allo straripamento di un torrente. E' quanto comunicano Anas e la Provincia di Massa Carrara. Il traffico della Cisa e' stato deviato sull'autostrada A15. Inoltre, la linea ferroviaria Pontremolese (Parma-La Spezia) e' interrotta dalle 17,30 a causa degli allagamenti, nel tratto tra Aulla e Borgo Val di Taro. I tecnici sono sul posto per ripristinare la linea. La provincia di Massa Carrara informa che sono state chiuse le strade provinciali 36 e 37 in Lunigiana, tra Pontremoli e Mulazzo, per allagamenti dovuti allo straripamento del torrente Telia e pericolo di frane. In conseguenza della chiusura delle due strade ci sono due paesi isolati, Zeri e Mulazzo. Secondo la Provincia, nell'arco di 27 chilometri, in Lunigiana si sono verificate 4 frane. Nei pressi di Filattiera ci sono tre famiglie isolate a causa dell'allagamento delle cantine, le persone sono rimaste bloccate in casa.

0Commento

approfondimento

messaggio promozionale

SùGiù

tutte le notizie