ANSA (© Copyright ANSA Tutti i diritti riservati)
Aggiornato il: 05/08/2012 | autore ANSA

Pirati della strada, tre morti in poche ore

Travolti due ciclisti, uno a Milano e l'altro sul litorale romano, e un pedone a Reggio Calabria


Pirati della strada, tre morti in poche ore

Due ciclisti e un pedone hanno perso la vita nelle ultime ore in tre diversi incidenti a Roma, Reggio Calabria e Milano provocati da automobilisti che poi non si sono fermati a soccorre gli investiti e sono fuggiti e ora sono ricercati perche' 'pirati della strada'.

A Roma, un romeno di 46 anni, che viaggiava sulla sua bicicletta, e' stato investito e ucciso da un'automobilista che e' poi fuggito. E' successo alle 23.30 di sabato a Ladispoli, sul litorale romano, sul cavalcavia di via Palo Laziale. La vittima e' stata trasportata al posto di primo soccorso di Ladispoli ma, a causa dei numerosi traumi, e' deceduta verso la mezzanotte. Sul caso indagano i carabinieri della Stazione di Ladispoli e della Compagnia di Civitavecchia che hanno recuperato parti in plastica rimaste sull'asfalto riconducibili all'auto pirata.

I vigili urbani di Reggio Calabria stanno ricercando invece un automobilista che la scorsa notte, in una via del centro, ha investito un pedone, provocandone la morte, ed e' poi fuggito. La vittima e' Guglielmo Iamonte, di 37 anni. L'uomo e' deceduto poco dopo il ricovero in ospedale. L'incidente non ha avuto testimoni, elemento che rende difficili le indagini per accertare l'identita' del pirata della strada. All'attivita' investigativa collabora la polizia di Stato.

A Milano, infine, un uomo di 79 anni e' morto nel pomeriggio di domenica dopo essere stato travolto da un'auto il cui conducente non si e' fermato per prestare soccorso. La vittima con la sua bicicletta stava attraversando la strada sulle strisce pedonali all'angolo tra via Gallarate e via Iona quando e' stato investito. Il pensionato e' stato soccorso e portato in ospedale ma e' morto dopo poco. Le indagini per identificare il pirata della strada sono affidate agli agenti della Polizia locale di Milano.

22Commento
5 ago 2012, 11.02
avatar

ma vogliamo mettere un bella taglia esentasse ??, con la crisi che c'è vedrete che subitanea e fattiva collaborazione!!

 

e poi...al muro!!!

 

Franciscus

5 ago 2012, 23.05
avatar
a certi   ciclisti li toglierei la bici e se pure la patende ... occupano tutta la corsia , non hanno rispetto delle macchine  che arrivano. e vivono per fare i dispetti agli automobilisti... in bici si va in fila indiana non a 3 o 4 su una corsia...
5 ago 2012, 15.29
avatar
a gennaio un'idiota al comando di una nave da crociera a causa di una manovra azzardata ha  provocato la morte di 35 persone,dove stà adesso?in vacanza a girare in motoscafo.non gli è stata revocata nemmeno la patente nautica,allora di potenziali schettino alla guida di auto sono piene le strade,li vedi telefonare,inviano sms leggano il giornale trafficano con navigatori per cercare il ristorante o il benzinaio alle rotonde poi non capiscano più niente in pochi mettano le frecce per sorpassare o segnalare cambi di corsia,tutti comportamenti a rischio mettiamoci quelli che hanno conseguito patente in romania,albania marocco tunisia e il quadro è completo.se poi succede qualcosa tutti codardi non si ferma chi provoca l'incidente,ma anche chi ha assistito si volatilizza non vuole grane e perdite di tempo.insomma un bell'esame di coscienza e avremo meno morti.alla guida di un auto chi uccide per colpa è un assassino senza attenuanti,il reato è omicidio la pena dovrebbe essere la galera e invece...
5 ago 2012, 13.19
avatar
Nulla cambierà sino a che i magistrati non decideranno di usare il pugno di ferro contro questi delinquenti, finchè non la smetteremo con il buonismo ed il perdonismo a ogni costo e non inizieremo a pensare seriamente alle povere vittime.
5 ago 2012, 12.49
avatar
purtroppo forse è l unico problema dove lo stato centra tanto è nn quanto!!! dobbiamo farci noi un esame di coscieza!!!! la segnaletica tutti noi la rispettiamo? noooooooooooo!!!! quindi lo stato sbaglia perche deve mettere leggi piu severe ma dall altra parte noi siamo un popolo peggio delle bestie!!!! facciamocci un esame di coscieza prima di aprire bocca !!!!!!!!
5 ago 2012, 12.26
avatar
Per risolvere il problema, che oramai è a livelli veramente allarmanti, ci vuole una legge molto dura con il carcere per chi commette questi reati gravi, ma la pena però la devono scontare in carcere e non al bar con gli amici a prendere per il  c u l o  le istituzioni !!!!!!!!!!! 
5 ago 2012, 12.20
avatar
ormai è chiaro ce qualcosa che non va di molto grave , persone che uccidono famiglie seduti davanti la porta di casa . perchè un tipo ubriaco si trovava con un 'auto rubata , imbottito di sostanze  , ubriachi , .già sono libere di fare altro male e quei poveretti sono morti senza un perchè , in che mondo viviamo , il governo su queste cose deve fare qualcosa subito , non è accettabile . che un individuo uccide e la fa franca , la vita umana non ha più valore ? non so io , sono stupefatto , continuando così è come se ti dicono se subisci un torto fatti giustizia da te .
5 ago 2012, 12.15
avatar
In italia che fine ha fatto il poliziotto di quartiere ? Scolastico ecc. promesso dal governo precedente , . certo se ci fossero più controlli del territorio costante molte cose non accadrebbero o comunque i responsabili avrebbero i minuti contati , se poi si aggiungessero delle pene certe molti alla guida starebbero più attenti , .
5 ago 2012, 13.39
avatar

L'alcool uccide come la droga, se non di più (anche per le malattie che causa),

La droga è illegale, l'alcool no però uccide.

5 ago 2012, 14.40
avatar
non è più possibbile assistere a incidenti gravi dove ci sono purtroppo vittime innoncenti , credo  potevano essere evitati , ma sono sicuro che tutto finirà in una bolla di sapone , non cambierà nulla , i veri colpevoli dovrebbero subire condanne dure così forse molti altri starebbero più attenti alla guida e a rispettare il codice stradale .credo che il codice penale vada rinforzato per reati come incidenti stradali provocati , stupro , furti nelle abitazioni , violazione di domicilio , violenza alla persona in genere , ecc. ormai è scontato che molti reati gravi non vengono pagati per niente o con pene irrisorie .
Segnala
Per favore aiutaci a mantenere una comunità sana e vivace segnalando ogni comportamento illegale o inappropriato. Se pensi che un messaggio violi leCodice di comportamentoper favore utilizza questo modulo per inviare notifiche ai moderatori. Loro faranno le verifiche sulla tua segnalazione e prenderanno le decisioni appropriate. Se necessario, riporteranno tutte le attività illegali alle autorità competenti.
Categorie
limite di 100 caratteri
Eliminare il messaggio?

approfondimento

messaggio promozionale

SùGiù

tutte le notizie