ANSA (© Copyright ANSA Tutti i diritti riservati)
Aggiornato il: 09/08/2012 | autore ANSA

Siria, Assad nomina nuovo premier

Ancora scontri ad Aleppo, almeno 40 vittime. In Turchia altre 50mila profughi e disertori


Siria, Assad nomina nuovo premier

BEIRUT - Il presidente Bashar al Assad ha nominato come nuovo premier il ministro della sanita' Wael al Halqi. Lo riferisce la tv di Stato siriana, con una scritta in sovrimpressione. Halqi, sunnita originario di Daraa, ha 48 anni, ha svolto l'incarico di ministro della sanita' nel governo guidato fino a domenica scorsa da Riad Hijab, ex premier che ha disertato lunedi' scorso ed e' fuggito in Giordania. Halqi, come il suo predecessore, ha studiato medicina all'universita' di Damasco e si e' specializzato in ginecologia. E' un burocrate del regime baatista: dal 2000 al 2004 e' stato segretario della sezione di Daraa del Partito arabo socialista Baath, al potere in Siria da mezzo secolo.

Intanto sono in corso ad Aleppo scontri tra i ribelli dell'Esercito libero e soldati dell'esercito governativo poco lontano dall'antica Cittadella e a ridosso del centro storico, patrimonio Unesco dell'umanita'.

Il bilancio mattutino e' di 40 uccisi, per lo piu' civili, il bilancio mattutino delle violenze verificatesi stamani in varie localita' della Siria. I Comitati di coordinamento hanno diffuso un bilancio dettagliato e aggiornato delle vittime, tra cui figurano due bambini e una donna: 14 uccisi ad Aleppo, 12 a Damasco e dintorni, sei a Idlib, quattro a Daraa e altrettanti a Dayr az Zor.

I militari dell'esercito governativo siriano "sono a caccia di terroristi" nei vari quartieri di Aleppo, nel nord della Siria, e "gli abitanti danno il benvenuto ai militari": lo riferisce l'agenzia ufficiale Sana, che cita fonti ufficiali ad Aleppo.

I profughi e disertori siriani che hanno trovato asilo in Turchia sono ora piu' di 50mila hanno indicato oggi le autorita' di Ankara. Con l'arrivo di altre 2.219 persone tra ieri e oggi, il numero complessivo e' di 50.227, ha precisato l'ufficio emergenze della presidenza del governo turco. Dall'inizio della crisi la Turchia ha accolto 80.971 persone, di cui 30.744 sono poi rientrate in Siria. I combattimenti ad Aleppo negli ultimi giorni hanno provocato un netto aumento dell'afflusso di profughi

CASA BIANCA, OPZIONE NO-FLY ZONE NON E' ESCLUSA - La Casa Bianca non esclude la possibilita' di una no-fly zone sulla Siria. "Non ricordo che il presidente abbia mai detto che ci siano opzioni da escludere", afferma il consigliere per la Sicurezza nazionale e la lotta al terrorismo della Casa Bianca, John Brennan, rispondendo a chi gli chiedeva se l'opzione di una no-fly zone fosse esclusa. "Il governo americano valuta le situazione e i diversi scenari possibili e in accordo con questi esamina piani di emergenza che potrebbero essere disponibili in determinate circostanze", mette in evidenza Brennan, sottolineando che gli Usa "hanno fatto molte cose a favore dell'opposizione. C'e' stata molta assistenza umanitaria. Quello che vogliamo fare e' assicurarci chi siano esattamente coloro che ricevono gli aiuti". Anche se Al Qaida cerchera' di approfittare della situazione in Siria, "se si guarda all'opposizione, la maggioranza non ha legami ed e' contraria. Sono siriani che vogliono realmente cercare di riprendere il controllo delle loro vite e del loro futuro.

1Commento
9 ago 2012, 16.37
avatar
....nominato il ministro della sanità, uno specializzato in ginecologia!!...Probabilmente, il "demone" stà "partorendo" qualche nuova..."chance"!!...sicuramente una delle sue ultime..."chance"!!!!
Segnala
Per favore aiutaci a mantenere una comunità sana e vivace segnalando ogni comportamento illegale o inappropriato. Se pensi che un messaggio violi leCodice di comportamentoper favore utilizza questo modulo per inviare notifiche ai moderatori. Loro faranno le verifiche sulla tua segnalazione e prenderanno le decisioni appropriate. Se necessario, riporteranno tutte le attività illegali alle autorità competenti.
Categorie
limite di 100 caratteri
Eliminare il messaggio?

approfondimento

messaggio promozionale

SùGiù

tutte le notizie