Primopiano
19/09/2012 06.15
Monti convoca Marchionne

L'incontro sabato a Palazzo Chigi. Presenti anche Passera e Fornero



Precedente1 di 6Successiva
Share this Gallery

"Il Presidente del Consiglio Mario Monti ha avuto una conversazione telefonica con il dottor Sergio Marchionne, ad di Fiat, durante la quale si è convenuto di incontrarsi sabato 22 alle ore 16 a Palazzo Chigi". E' quanto si legge in un comunicato diffuso da Palazzo Chigi.

All'incontro parteciperanno, per il Governo, oltre il Presidente Monti, il Ministro per lo Sviluppo economico Corrado Passera e il Ministro del Lavoro Elsa Fornero e, per la Fiat, il Presidente John Elkann e l'AD Sergio Marchionne. Nell'occasione, ha assicurato il dott. Marchionne, verrà fornito il quadro informativo sulle prospettive strategiche del gruppo Fiat, con particolare riguardo all'Italia". 

340Commento
18 set 2012, 01.02
avatar
A me quest'uomo non piace per niente pero' c'e' da dire che ogni tanto lo stato dovrebbe farsi qualche domanda...
Non e' solo la Fiat che manifesta disagio e difficolta' a produrre in Italia, e questo non e' a causa degli operai che lavorano poco, che fanno tante ferie, che fanno molti gg di malattia, che fanno molte pause ecc ecc
La causa e' che in questo paese non conviene produrre. Costa troppo in termini di tasse, di costo del lavoro, di burocrazia... se lo stato non fa nulla le cose possono solo peggiorare, e vedendo la situazione dal punto di vista dell'amministratore delegato di una societa' per azioni capisco che la vogia di andare altrove sia alta.
Classe politica incompetente.

18 set 2012, 01.09
avatar
-------------  CHE  FINE  INGLORIOSA  IL   " BEL  PAESE "  !!!!!!!!!!!!       DECLINO  POLITICO,  SOCIALE,  MORALE,  ECONOMICO,  ADESSO  ANCHE  INDUSTRIALE .      SIAMO  PROPRIO  MESSI  BENE,   NON  CI  MANCA  PROPRIO  NIENTE .      AVANTI  COSI'  in  ETERNO .     PESIDENTE  NAPOLITANO .......... SE  CI  SEI  BATTI  UN  COLPO ,   ANCHE  MOLTI  +  DI  UNO .
18 set 2012, 01.06
avatar
A prescindere dallo stipendio di Marchionne, dalla simpatia si può avere o meno verso la Fiat, su una cosa ha ragione, fare industria in Italia non è più possibile! Lo stato prende più del dipendente in busta (ma molti lo ignorano) l'industria oltre ai contributi di ogni mese paga un'altra quota annua all'inail a fondo perduto sulla base del numero di dipendenti (fate conto che per 15 dipendenti il costo annuo è di circa 30'000 Euro) Tra imposte dirette ed indirette socio parassita si prende quasi il 65% di tutto il venduto (VENDUTO, NON INCASSATO!!!) I servizi costano e la concorrenza estera può permettersi di arrivare sui mercati a costi inferiori anche del 40-50% ( non parlo solo di auto ma dell'industria italiana).
Per finire naturalmente c'è l'ignoranza e la strafottenza del popolo italiano, convinto di essere il migliore, convito che il made in Italy possa costare il 30/40% in più del made in Germany - Lituania ecc... convinto che non servono soldi per commissionare i lavori, basta dare un acconto, far lavorare, ricevere il materiale e contestare ****ate! per patteggiare al 70% del valore... forse!... Fortuna esiste l'estero!...
18 set 2012, 01.10
avatar
La Fiat ha preso i soldi xchè lo stato li ha dati in combutta con i governi di sinistra per mantenere sindacalisti e fannulloni, non a caso gli operai italiani sono ultimi in classifica in Europa per produttività.
Vai Marchionne liberaci dalla Fiat e dai sindacati che hanno rovinato l' Italia !!!!

18 set 2012, 00.49
avatar
il sig marchionne forse dimentica che la fiat negli anni 90 era sul'orlo di chiudere lo stato italiano la sostenuta molto anzi moltissimo. fino ad oggi continua
19 set 2012, 00.29
avatar

La FIAT vuole andarsene ? Vada pure, ci sono altre case automobilistiche che entrerebbero volentieri in Italia. Però dovrebbero restituire i finanziamenti ricevuti, e che non hanno mai restituito, che gli hanno permesso di creare il " LINGOTTO ".

 

18 set 2012, 01.09
avatar
Se è vero quel che ho sentito e letto che, oltre a tutti gli altri problemi, la Fiat ha 70 cause in corso con la FIOM sinceramente non posso dargli tutti i torti se ritiene non più conveniente rimanere in Italia. Se i sindacati si ridimensionassero un pò mettendo anche i doveri e non solo i diritti nelle trattative forse andremmo meglio.
18 set 2012, 07.37
avatar

Marchionne deve fare l'interesse di chi lo paga..Ma i Signori Agnelli devono il loro benessere All'Italia

dalla guerra che ha decimato le nostre famiglie al dopo guerra che con tanti sacrifici dei nostri genitori,

nulla avendo e con sacrifici,anno comunque Mantenuto i signori Agnelli..Bene.. Se i Signori Agnelli

sene vogliono andare dall'Italia,Lo facciano Subito .Ma lascino Quì TUTTO QUELLO CHE GLI ABBIAMO REGALATO  IN CAMBIO DI UN LAVORO.Anzi RESTITUISCANO IL MALTOLTO..DATO LORO DAI POLITICI DI ALLORA (Andteotti e company) SE VOGLIONO ANDARSENE SE NE VADANO IN TOTO...

18 set 2012, 06.20
avatar
 CERTI NOSTRI SINDACATI SERVONO SOLO PER LE ESTREME UNZIONI DELLE FABBRICHE ___!!! De profundis____!!! Parlo per esperienza___!!!!  
18 set 2012, 08.58
avatar
...la FIAT va nazionalizzata e chi non produce e non assume lavoratori italiani non vende in Italia!
18 set 2012, 06.44
avatar

Se in Serbia ti hanno regalato terreni, 10000 euro per posto di lavoro creato e uno stipendio di un operaio e di 300 euro al mese,visto che di la c'è passato anche il professor Monti,come mai non si è mai pronunciato in merito per risolvere questo problema?

Forse serve un GENIO?

ritorno alla lira,Oppure la tue macchine le vendi a quanto le produci.

18 set 2012, 09.27
avatar
Eh si! Tutto questo non è altro che l'ennesima furbata per mettere, ancora una volta, le mani nelle tasche degli italiani! Adesso basta! Noi italiani siamo davvero stanchi. Tutte queste "cattive amministrazioni" del Gruppo è giusto che le paghi "solo" la famiglia Agnelli.
18 set 2012, 09.19
avatar

Marchionne devi andare un Uganda a radrizzare le banane .... e fatti la barba che fai schifo 

18 set 2012, 01.46
avatar

L'eventualità che la FIAT lasci l'Italia lascia grande tristezza. Ma di chi è la colpa? Io la distribuirei tra (1) sindacati (Fiom) che non hanno ancora capito che il posto di lavoro è assai più importante di sterili principi, validi 30 anni fa e (2) governo che, scelleratamente, ha imposto tasse e gabelli (accise, IMU, IVA etc  etc) togliendoci ogni minima liquidità. Ora l'automobile sta in garage per risparmiare carburante e non si cambia per mancanza di quattrini. Ergo la FIAT in Italia non è competitiva e non ha più mercato: che dovrebbe fare un buon imprenditore?

18 set 2012, 04.03
avatar
GUARDA CASO QUEL QUALCUNO SICURAMENTE ERETTOSI A DIFENSORE DEGLI OPERAI DELLA FIAT E' PROPRIO LUI CHE GIRANDO IN SUV STRANIERI O IN BMW  HA DENIGRATO IL PRODOTTO DI QUEGLI OPERAI. PRIMA DI ERGERSI A DIFENSORI DEI POSTI DI LAVORO DEGLI OPERAI  FIAT BISOGNA AVERE LA DECENZA DI ASTENERSI SE NELLA PROPRIA FAMIGLIA UTILIZZA AUTO NON FIAT E QUESTO VALE PER GIORNALISTI. POLITICI, ECONOMISTI, SINDACALISTI ED ANCHE PER CHI SCENDE IN PIAZZA
18 set 2012, 00.15
avatar
Come si può pretendere che la classe giovane acquisti una vettura come la 500 se non c'è lavoro. Un giovane neo patentato per avere una vettura anche usata deve fare un finanziamento, pagare una assicurazione carissima, affrontare spese per il mantenimento della vettura, ma se non lavora non sempre la famiglia lo potrà aiutare...! Allora???
18 set 2012, 05.22
avatar
SENZA FARE DEMAGOGIE IL CASO E' GRAVE!!!
LA FIAT NON E' PIU' IN GRADO DI VENDERE IL SUO PRODOTTO IN QUANTO DI LIVELLO MEDIO BASSO, COSTOSO E PRIVO DI APPEL.........ZERO MODELLI, NESSUNA INNOVAZIONE SPECIALMENTE SUI CONSUMI, NESSUN INTERESSAMENTO ALL 'ELETTRICO............
I CLIENTI ITALIANI ORMAI LANGUONO IN UNA SPIRALE DI TASSE E BALZELLI CHE LI TIENE LONTANI DAL RINNOVAMENTO PARCO AUTO PERSONALE.....
I CARBURANTI NON ACCENNANO A DIMINUIRE O PERLOMENO FERMARSI SU DI UN PREZZO POLITICO PER ANNI......
OGNI DISGRAZIA NAZIONALE, ALLUVIONI, TERREMOTI,  ECC. AGGRAVANO I CARBURANTI CON NUOVE ACCISE..........
I COSTI MANODOPERA SONO A LORO DIRE ALTI EPPURE GLI OPERAI NON ARRIVANO A FINE MESE........
COSTRUISCONO AUTO ALL' ESTERO MA POI DOVREBBERO VENDERLE DA NOI IN QUANTO SERBI, POLACCHI ECC. NON HANNO UN SOLDO DA INFILARSI NEL C. E NOI STIAMO DIVENTANDO COME LORO..........
A POLITICASTRI, BECERI ED OTTUSI, QUANDO FARETE UN PIANO INDUSTRIALE ATTO A RILANCIARE O PERLOMENO RISTRUTTURARE TUTTO IL SISTEMA PRODUTTIVO NAZIONALE???
QUANDO COMINCERETE A DARE SOLDI ALLA GENTE PER POTERLI SPENDERE E FAR GIRARE L' ECONOMIA???
 
18 set 2012, 06.35
avatar

Con la foto dello stabilimento FIAT “SERBIA” alle spalle sei ancora più credibile.

18 set 2012, 01.18
avatar

NON E' LA FIAT CHE E' RITORNATA INDIETRO DI 40 ANNI E LA LOGICA PERVERSA CON CUI  POLITICI E INDUSTRIALI HANNO PIANIFICATO IL FUTURO DELL'ITALIA,OGNUNO HA PENSATO AL PROPRIO TORNACONTO,ERAVATE A TAVOLA CON UNA GRANDE FAMIGLIA E ADESSO VI RITROVATE A MANGIARE DA SOLI A PARLARE DA SOLI A DISCUTERE DA SOLI...NON SO SE L'AVETE CAPITO, MA GLI ITALIANI VI HANNO MANDATO A.F.F.A.C.U.L.O !!! 

17 set 2012, 23.47
avatar
Condivido a pieno ció che dice Marchionne. Siamo in una crisi senza precedenti, ció a causa un pó della concorrenza spietata delle case straniere (tedesche e giapponesi in primis) ma anche del sistema sindacalista italiano, unico in europa a dare la colpa sempre sui "Padroni": é ora che si svegli e collabori di piú con la classe dirigente ammorbidendo la propria posizione per un bene comune, del futuro dell´Italia e dei nostri figli
Segnala
Per favore aiutaci a mantenere una comunità sana e vivace segnalando ogni comportamento illegale o inappropriato. Se pensi che un messaggio violi leCodice di comportamentoper favore utilizza questo modulo per inviare notifiche ai moderatori. Loro faranno le verifiche sulla tua segnalazione e prenderanno le decisioni appropriate. Se necessario, riporteranno tutte le attività illegali alle autorità competenti.
Categorie
limite di 100 caratteri
Eliminare il messaggio?
MSN Notizie
MSN NotizieMSN Notizie
SùGiù

Fotogallery AGR

Fotogallery di sport

tutte le notizie