• Giochi Olimpici
Aggiornato il: 19/03/2012 16.43 | di pa.press.net

Pallavolo

Originariamente la pallavolo fu concepita come un'alternativa meno faticosa della pallacanestro. Da allora si è evoluta in uno sport altrettanto dinamico e veloce.


Una pallavolista cerca di effettuare una schiacciata. (© Press Association)

Una pallavolista cerca di effettuare una schiacciata.

Pallavolo

Originariamente la pallavolo fu concepita come un'alternativa meno faticosa della pallacanestro. Da allora si è evoluta in uno sport altrettanto dinamico e veloce.

Proprio come nel caso del basket, la pallavolo fu inventata negli Stati Uniti allo Springfield College in Massachusetts prima di venire promossa a livello mondiale dalle forze armate americane. La sua popolarità crebbe in Europa e Asia nei primi anni del XX secolo.

Fu addirittura organizzato un evento dimostrativo alle Olimpiadi di Parigi nel 1924. Ma la pallavolo fu inclusa nel programma olimpico ufficiale dal Comitato Olimpico Internazionale solo nel 1957 per essere introdotta come disciplina maschile e femminile ai Giochi di Tokyo del 1964.

Nella pallavolo due squadre di sei giocatori giocano al meglio di cinque set. Vince il set la squadra che raggiunge per prima 25 punti, a eccezione del quinto set che si gioca al meglio di 15. In ogni set lo scarto deve essere di almeno 2 punti.

Come negli altri sport che includono una rete, lo scopo della pallavolo è fare atterrare la palla nella metà campo avversaria.

Una squadra deve fare colpire la palla oltre la rete, alta 2,43 m per gli uomini e 2,24 m per le donne. A questo scopo hanno a disposizione tre tocchi. La maggior parte degli scambi segue lo schema ricezione, alzata e schiacciata.

Alle Olimpiadi le competizioni sia maschili che femminili sono suddivise in due gruppi di sei. Le prime quattro squadre di ogni gruppo passano alla fase a eliminazione diretta.

Poiché si tratta di uno sport veloce, gli atleti devono avere reazioni rapide, velocità e potenza in uguale misura per avere successo a livello mondiale.

Paesi come il Giappone e l'ex Unione Sovietica dominarono le Olimpiadi fino agli anni '80 del 1900, quando emersero il Brasile, Cuba e gli Stati Uniti. La squadra maschile americana e la squadra femminile brasiliana vinsero il titolo a Pechino 2008.

(Continua)
0Commento

Ultime notizie

Doping, niente squalifica per Macchi
Doping, niente squalifica per Macchi

Il ciclista escluso dalle Paralimpiadi di Londra 2012 è stato prosciolto da ogni accusa per le sue frequentazioni con il dottor Michele Ferrari.