ANSA (© Copyright ANSA Tutti i diritti riservati)
Aggiornato il: 08/06/2012 | autore ANSA

Via Poma: no prove responsabilita' Busco

Ne' che Simonetta sia stata morsa. Imputato non aveva un movente


Via Poma: no prove responsabilita' Busco

(ANSA) - ROMA, 8 GIU - "Non vi sono elementi per ritenere provata al di la' di ogni ragionevole dubbio la penale responsabilita' di Raniero Busco" dall'accusa di omicidio aggravato ai danni di Simonetta Cesaroni, uccisa il 7 agosto 1990 in via Poma. E' quanto emerge dalle motivazioni della sentenza della Corte di Assise di Appello. Inoltre per i giudici non vi e' prova che in occasione dell'omicidio a Simonetta Cesaroni "le fu inferto un morso". Ne' vi e' alcuna prova che Busco avesse un movente.

0Commento

cronaca

i più letti

messaggio promozionale

SùGiù

ultimissime

approfondimento