ANSA (© Copyright ANSA Tutti i diritti riservati)
Aggiornato il: 07/04/2012 | autore ANSA

Auto contro processione, fermata donna

bilancio incidente e' un morto e 4 feriti, uno grave


Auto contro processione, fermata donna

(ANSA) - ROMA, 6 APR - L'automobilista - una donna - alla quida dell'auto (che sembra sia stata in panne) piombata contro la processione della via Crucis di Vernante (Cuneo) e' stata fermata dai carabinieri dopo un inseguimento. Il fermo e' avvenuto a circa sei chilometri dal luogo in cui e' avvenuto l' incidente. Il bilancio aggiornato del fatto e' di 4 i feriti (di cui uno grave) ed un morto, un pensionato di 75 anni.

11Commento
6 apr 2012, 16.16
avatar

Ma se era un auto in panne, come avrà fatto a condurre per altri 6 Km. ?

Dopo un inseguimento.... ?????    Fermata dai carabinieri....?????

Avrei capito una notizia del genere lanciata dal "buon" Emilio....  

 Ma L'ANSA !!Stralunato

7 apr 2012, 00.56
avatar
bhe se ne poteva inventare di meglio invece di dire "guasto ai freni" x fare poi altri 6 km ma in italia oltre a dare un auto a chi dovrebbe viaggiare in bus non ci sono nemmeno le pene certe....che si aspetta la signora che gli veniva detto " va bene se ne torni a casa e ripari l'auto mi raccomando" dando questa scusa...ma il problema e che questa scusa verrà portata in tribunale mentre x questa come tanti pirati della strada ci vorrebbe la galera a vita perche chi guida un auto DEVE essere consapevole di avere fra le mani una cosa pericolosa e senza coscenza
7 apr 2012, 03.56
avatar
Alla luce delle ultime notizie rettifico il mio precedente post :
La donna alla guida era in stato di ebrezza e pertanto ... a mio parere...entra a far parte
di quei "criminali"  da perseguire con la massima fermezza applicando le leggi in vigore
e sopratutto... la certezza della pena !
@antipolitico....
Per chiunque alzi le mani su bambini , anziani o esseri indifesi ci vorrebbe la pena di morte ,
non ha importanza se uomo o donna  !     ciao

avatar
per tutti  quelli che con  falso allarmismo hanno suggestionato il corteo probabilmente in quegli attimi di terrore hanno creduto ad un attentato  vergognatevi  di mettere in giro false voci  siete degli sciacalli da giorni  si era creato in tutta italia  un clima di terrore     e  fanatismo inverso  gridando al lupo  .. 
7 apr 2012, 07.12
avatar
CUNEO - Morte sulla processione del Venerdì Santo a Vernante, in valle Vermenagna, a venti chilometri da Cuneo. Due persone ha perso la vita e altre tre sono rimaste ferite, quando un'auto è finita sui fedeli che partecipavano alla Via Crucis. L'automobilista è fuggita ed è stata bloccata dai carabinieri solo più a valle, a Borgo San Dalmazzo. E' una donna di Cervasca, comune dell'hinterland di Cuneo, ha 55 anni, si chiama Patrizia Rinaldo. Dai test risulta che al momento dell'incidente aveva un tasso alcolemico pari a 1,65: un limite che prevede l'arresto per stato di ubriachezza . Gli investigatori stanno accertando la dinamica dell'incidente: non si esclude che la donna non abbia potuto fermarsi a causa di un guasto ai freni anche se dopo l'incidente ha percorso una quindicina di chilometri prima di arrivare a Borgo, ma appare assai improbabile considerato anche la tortuosità della strada nel primo tratto, subito fuori l'abitato di Vernante.
La prima vittima è un anziano del paese: Giovanni Barberis, 75 anni, un ex ferroviere in pensione, che era alla processione con la moglie. La donna morta successivamente al ricovero in ospedale si chiama Margherita Viale, aveva 84 anni. In testa al corteo - formato da circa duecento persone - c'erano il sacerdote e una decina di bambini cherichetti. Avevano attraversato la strada, nel punto dell'incidente, pochi istanti prima che arrivasse l'auto killer.
7 apr 2012, 06.48
avatar
condivido pienamente con antipolitico forever
avatar
adesso si dice che era ubriaca  dopo l-incidente sara entrata in un bar per ubricarsi  di proposito e godere di atteneuati controllate pare strano che gli abbiano dato 6 km di vantaggio deve essere persona influente oltre che assassina
7 apr 2012, 02.53
avatar
basta giustificare le donne! pena massima anche per loro , quando uccidono persone o come le maestre che alzano le mani sui bambini o badanti che alzano le mani sui vecchi!  stop ad una giustizia garantista  del sesso femminile!stop  alla giustificazione di incapacità di intendere e di volere per depressione o altre scuse simili!
7 apr 2012, 02.25
avatar
La colpa principale è di chi ha autorizzato il corteo in quanto non ha provveduto a mettere
in sicurezza il percorso   con l'ausilio di Forze dell'ordine , Protezione civile ecc.  !
La sig.ra al volante è stata presa dal panico ( è facile dall'esterno commentare cio' che
noi stessi avremmo fatto in simile  frangente ) . Con tutto cio' non la giustifico ma altrettanto
non la metto sullo stesso piano di coloro che guidano ( e uccidono ) in stato di ebrezza  o
sotto effetto di sostanze stupefacenti ...che personalmente ritengo dei veri e propri criminali !
La sig.ra , vittima anch'essa delle tragiche circostanze subirà le conseguenze penali previste
dalla Legge e spero che  i Giudici  tengano conto di quanto sopra.
Cordoglio per la Vittima e auguri di guarigione per i feriti .
( PS. mi auguro che nessuno commenti il fatto che al volante vi era una donna ! )



Segnala
Per favore aiutaci a mantenere una comunità sana e vivace segnalando ogni comportamento illegale o inappropriato. Se pensi che un messaggio violi leCodice di comportamentoper favore utilizza questo modulo per inviare notifiche ai moderatori. Loro faranno le verifiche sulla tua segnalazione e prenderanno le decisioni appropriate. Se necessario, riporteranno tutte le attività illegali alle autorità competenti.
Categorie
limite di 100 caratteri
Eliminare il messaggio?

ultimissime

Video

SùGiù

Cronaca

approfondimento

Dona ora!Dona ora!