ANSA (© Copyright ANSA Tutti i diritti riservati)
Aggiornato il: 22/04/2013 | autore ANSA

Avvelenato cane Rocky, risali' Italia

E' in coma. Il proprietario lancia appello, aiutatemi a salvarlo


Avvelenato cane Rocky, risali' Italia

(ANSA) - CARRARA (MASSA CARRARA), 22 APR - E' stato avvelenato ed e' in coma Rocky, il cane pastore che due anni fa commosse tutta Italia per aver percorso da Salerno oltre 600 chilometri per tornare dal suo padrone a Carrara. Qualcuno lo aveva ''rapito'' e lo aveva portato in Campania. In moto con casco prese anche una multa che venne pagata con una gara di solidarieta' tra cittadini. Il padrone Ibrahim Fwal ora e' disperato ma non ha i soldi per curare Rocky e quindi lancia un appello: ''Aiutatemi a salvarlo''.

21Commento
22 apr 2013, 13.06
avatar
Che sopraggiunga una infelice e dolorosa agonia ai figli e nipoti di colui che ha commesso questo schifoso gesto. Che soffra. Che venga, poi, riconosciuto dal capo (preferisco chiamarlo così perché non sono un oggetto ma parte di un branco dove l'uomo è il soggetto alfa) del cane e massacrato di botte. E che resti storpio per la vita.
22 apr 2013, 13.24
avatar
che questi esseri possano vivere cento anni  di agonia,. 
22 apr 2013, 13.47
avatar
sono proprio delle carogne. speriamo che qualcuno avveleni loro. chiunque lo abbia fatto.
22 apr 2013, 17.15
avatar
Due cose mi sorprendono.....L'INTELLIGENZA DELLE BESTIE..... e la bestialità dell'uomo....D

22 apr 2013, 14.11
avatar
non riesco a sopportare questacosa..... chi ha fatto questo spero che soffra le pene dell'inferno... gli si devono rompere tutte le ossa del corpo a poco e poco e soffrire.... maledettiiii che crepiate nel peggiore dei modi!!!!                  rocky guarisciiii prestoooooooo!!!!! 
22 apr 2013, 15.39
avatar

so cosa si prova, il dolore e' immenso, io l'ho provato con il cane del mio papa'- era un levriero,

si chiamava CHE'....commenti a parte prego, amava le galline i polli la caccia, e un giorno un cacciatore x sbaglio davvero gli ha sparato dietro, quella pallottola che va in piccole palline e che entrano nella carne, l'ho visto tirare su x 6 mesi a flebi, ho visto mio padre morire di dolore compreso la gente che frequentava il ristorante di papa', equando e' morto a 4 anni, mio padre

ha chiuso x 1 giorno il locale, ha preso la sua macchinae avvolto nella sua coperta , lo ha seppellito, nella casa al mare, in giardino, ci ha messo sopra un roseto e cosi' x anni...era x lui un qualcosa di speciale... soffriva  e nn diceva niente, finche' e' andato...io dico che si paga sempre..ce' perdono e perdono, atrocita' no...

 

23 apr 2013, 00.04
avatar

E c'è bisogno di lanciare un appello su internet? Dove sono gli animalisti ora?

Non che io non vorrei fare qualcosa per salvarlo ma credo che sia molto semplice, basterebbe che qualche veterinario se ne prendesse cura senza guardare le proprie tasche e la cosa si risolverebbe in men che non si dica. Io lo farei , ma loro?

22 apr 2013, 16.01
avatar
MA CERTO ...CHE NEL MONDO CI SONO.  PERSONE... E CHIAMIAMOLE PERSONE ....PER NON DIRE ALTRO..CHE  STANNO IN QUESTO MONDO SOLO X CRUDELTA '..........MA  CI SARA' UN GIORNO CHE PAGHERANNO X TUTTE LE LORO CRUDELTA'  CHE FANNO ...IN QUESTO MONDO...
22 apr 2013, 23.26
avatar
Voglio sperare che non sia solo tutta una manovra per lucrarci sopra !! Di cui l'unico a pagarne le spese sia il povero Rocky, mi chiedo , ma il proprietario ha provato a fare un appello a tutti i veterinari per farlo curare gratis??? sono certo che risponderebbero a centinaia!!   
Segnala
Per favore aiutaci a mantenere una comunità sana e vivace segnalando ogni comportamento illegale o inappropriato. Se pensi che un messaggio violi leCodice di comportamentoper favore utilizza questo modulo per inviare notifiche ai moderatori. Loro faranno le verifiche sulla tua segnalazione e prenderanno le decisioni appropriate. Se necessario, riporteranno tutte le attività illegali alle autorità competenti.
Categorie
limite di 100 caratteri
Eliminare il messaggio?

ultimissime

Scopri il nuovo MSN NotizieDona ora!

Video

SùGiù

Cronaca

approfondimento