ANSA (© Copyright ANSA Tutti i diritti riservati)
Aggiornato il: 11/04/2012 | autore ANSA

Bayrou, bene Monti, Francia sta peggio

Candidato centrista, importante cio' che sta facebdo ma elezioni


Bayrou, bene Monti, Francia sta peggio

(ANSA) - PARIGI, 11 APR - La situazione economica della Francia e' piu' compromessa e pericolosa di quella italiana. Lo dice a Liberation, il candidato centrista alle presidenziali, Francois Bayrou che, nonostante i sondaggi in calo, potrebbe rivelarsi determinante tra i due sfidanti, il presidente uscente Nicolas Sarkozy e Francois Hollande. Quanto a Mario Monti, aggiunge, ''do molta importanza a cio' che si sta facendo in Italia, anche se preferisco che i popoli decidano. E li' non ci sono state le elezioni''

6Commento
11 apr 2012, 12.12
avatar
cose una nova storia x fregare ancor di piu gli italiani Arrabbiato
11 apr 2012, 14.46
avatar
ma va fan **** ****o.per gli italiani monti è un ****
11 apr 2012, 14.17
avatar
persino Lui si è accorto che in Italia abbiamo un governo illegale non nominato dal popolo ....come dire......DITTATURA !!!
11 apr 2012, 14.59
avatar

<<  e' piu' compromessa e pericolosa di quella italiana.>>

 

Bayrou...se vinci...facciamo cambio?

11 apr 2012, 15.48
avatar
...no semplicemente si "sostengono" a vicenda...intuendo, probabilmente, che tra non molto i "lupi"...faranno scempio!!!.....Sarcastico....LORO lo "scempio"...lo hanno già fatto!!!
11 apr 2012, 15.38
avatar

Questo o è ebreo oppure massone od in alternativa str

on

zo

per dire che super spred va bene

Segnala
Per favore aiutaci a mantenere una comunità sana e vivace segnalando ogni comportamento illegale o inappropriato. Se pensi che un messaggio violi leCodice di comportamentoper favore utilizza questo modulo per inviare notifiche ai moderatori. Loro faranno le verifiche sulla tua segnalazione e prenderanno le decisioni appropriate. Se necessario, riporteranno tutte le attività illegali alle autorità competenti.
Categorie
limite di 100 caratteri
Eliminare il messaggio?

ultimissime

SùGiù

Cronaca

approfondimento

Non stiamo zitti!Non stiamo zitti!